Campi / Champdepraz


Su un’altura tra i castagneti a 523 metri di altitudine, Champdepraz è situato all’imbocco della valle del torrente Chalamy, in uno scenario di bellezza selvaggia ed è la sede del Parco Naturale del Mont Avic.
Istituito nel 1989, il Parco è dimora del più grande bosco di pino uncinato della regione, di 12 laghi tra cui il Gran Lago, il bacino naturale più grande di tutta la Valle d’Aosta e habitat per l’aquila reale ed il gracchio corallino.
All’entrata del Parco, in località Chevrère nel villaggio di Covarey, il “Centro Visitatori” accoglie il turista con un punto informativo, un museo naturalistico, filmati, fotografie oltre ad una sala polivalente.

Nel periodo medioevale questo paese fece parte della signoria di Montjovet. Accanto alla chiesa parrocchiale di San Francesco di Sales, del XVII sec, è stato realizzato un interessante museo comunale in cui è conservata testimonianza dell’intensa attività mineraria della zona (sono ancora attive alcune cave di marmo verde e una miniera da cui si ricavano pirite e calcopirite) e dove è stata raccolta una buona documentazione morfologica-fotografica sul paesaggio, sulla flora e sulla fauna locale.

Il torrente Chalamy è uno dei “paradisi” per i praticanti del “canyoning” o torrentismo sportivo, un mix di vari sport quali l’alpinismo, la speleologia e la subacquea.
Lungo il suo corso è stata istituita anche una riserva di pesca privata.

INFORMAZIONI UTILI


Come arrivare

Localita Glair, 3
11020 - Champdepraz (AO)