Campi / Introd


In posizione pittoresca, a 880 metri di altitudine, Introd deve il nome “Interaquas“, Entre Eaux in francese, alla sua localizzazione tra la Dora di Rhêmes e il torrente Savara. Il paese si trova infatti all‘imbocco della Valle di Rhêmes e della Valsavarenche, due delle tre valli valdostane che fanno parte del Parco Nazionale del Gran Paradiso.
È un paese agricolo, già feudo dei baroni Sarriod, di cui conserva il castello del 1260, voluto da Pierre de Sarriod che prese il titolo di Signore d’Introd. La struttura è formata da un corpo di abitazioni a pianta poligonale, al centro del quale si eleva il nucleo originario, costituito dal mastio a pianta quadrata.
Nei pressi del castello è da vedere la cascina “L’Ola”, un‘antica costruzione rurale in legno e muratura di epoca cinquecentesca. Questo edificio è stato preso come esempio architettonico quando furono realizzate le stazioni ferroviarie in Valle d’Aosta.
La chiesa parrocchiale di San Paolo, del 1500 ma rimaneggiata in epoche successive, conserva nell‘altare maggiore in legno intagliato un vero capolavoro dell‘arte barocca.
In località Les Combes, piccola frazione del comune, il Santo Padre Papa Giovanni Paolo II era solito trascorrere le sue vacanze estive, tradizione mantenuta per alcuni anni anche dal suo successore Benedetto XVI. Recentemente in un edificio al centro della frazione, appositamente ristrutturato, è stato allestito un Museo dedicato al Pontefice.
Nel villaggio Villes-Dessus si può visitare il recente parco faunistico, dove ammirare esemplari di animali tipici dell´arco alpino, inseriti nel loro habitat naturale.
Da non perdere la Maison Bruil, struttura adibita attualmente a sede espositiva, uno dei maggiori esempi di architettura rurale del Gran Paradiso.
Ulteriore curiosità il ponte, costruito durante la Prima Guerra Mondiale su un baratro profondo più di ottanta metri, vero e proprio capolavoro architettonico.

INFORMAZIONI UTILI


Come arrivare