Campi / Quart


Situato a 536 metri di altitudine, il territorio di Quart è molto ampio e sparso in numerosi villaggi, collegati da una comoda strada asfaltata che conduce oltre i 1500 metri di quota.

A Vollein, caratteristico villaggio della collina di Quart, nel 1968 si scoprirono i resti di una necropoli di epoca neolitica che rappresentano, secondo gli archeologi, le prime tracce di insediamenti umani in Valle d‘Aosta.

Il nome Quart, di origine romana, si deve ad una pietra miliare che indica la distanza di 4 miglia dal capoluogo regionale.

Domina l’abitato di Villair la maestosa mole del Castello, la cui parte più antica fu eretta nel 1185 a scopi difensivi da Jacques de la Porte de Saint Ours, capostipite della Signoria di Quart. Il castello subì in periodi diversi parecchie trasformazioni; le più rilevanti risalgono all‘epoca in cui fu occupato dai Savoia (1378-1550), dei quali si vedono gli stemmi dipinti con la croce bianca in campo rosso. Notevoli gli stucchi sopra la porta d‘ingresso della cappella, firmati Gabuti e datati 1606. Adibito a cascina per circa un secolo, perse molto del suo carattere originario.

Importante l‘economia agricola della località, favorita dalla posizione particolarmente soleggiata.

Interessante segnalare che il nome “Fontina” dato al celebre formaggio, pare possa ricondursi al nome di un alpeggio – l‘Alpe Fontin – localizzato in questo comune, dove tutt‘oggi l‘attività casearia è fiorente.

Nel territorio di Quart, in località Villair, si trova il Monastero Mater Misericordiae, retto dalle monache dell‘ordine delle Carmelitane Scalze, una delle sedi di spiritualità negli itinerari della fede in Valle d‘Aosta. Da vedere al suo interno il notevole altorilievo che adorna l‘altare maggiore, rappresentante la crocifissione, ricavato da un tronco di tiglio.

INFORMAZIONI UTILI


Come arrivare