Sopralluogo dell’AIC all’area verde e alle strutture di Gressan

2 marzo 2018

Associazione italiana Calciatori in visita a Gressan, lunedì scorso, per un sopralluogo all’area verde e alle strutture, in vista dell’impegno che vedrà affiancati Aic e il Comitato organizzatore del 2° Snoopy Trophy – 7° Trofeo Valle d’Aosta Calcio, maxi-torneo riservato alle categorie della Scuola calcio, in programma dal 14 al 17 giugno 2018.

Un incontro fruttuoso – commentano Renzo Bionaz e Loris Chabod -, con Luca Milocco, referente dell’Aic, con il quale stiamo lavorando per l’appuntamento di giugno. Una visita esplorativa, incentrata sugli ‘ingombri’ dell’area verde, dove sorgerà lo Snoopy Village e, di questo, una porzione rilevante sarà occupata dall’Associazione italiana Calciatori per le loro iniziative. Un’area, quella dell’Aic, nella quale i calciatori in erba potranno incontrare molti campioni del recente passato e dove saranno proposti momenti di formazione per gli allenatori. La collaborazione nata con l’Associazione ci sta dando una spinta incredibile, e siamo certi che miglioreremo, sotto tutti i punti di vista, la nostra manifestazione.”

Organizzazione delle settima edizione del Trofeo Valle d’Aosta Calcio già a pieno regine, soprattutto per quello che concerne i contatti, sia istituzionali, sia con le possibili squadre che animeranno il 2° Snoopy Trophy.

Nonostante manchino tre mesi e mezzo al fischio d’inizio dello Snoopy Trophy – analizza Massimo Capussotto, responsabile tecnico del torneo -, abbiamo già una cinquantina di squadre che hanno formalizzato l’iscrizione al torneo, fatto mai accaduto nelle precedenti sei edizioni. Presumo fisseremo un tetto di squadre partecipanti, per meglio gestire l’organicità dei calendari nelle varie categorie e poter assicurare la maggior fluidità del torneo.”

Stiamo lavorando per migliorare la collocazione delle squadre nei vari campi – commenta Mauro Grange, responsabile della logistica dello Snoopy Trophy -, cercando di venire incontro alle esigenze di tutti, dai nostri ospiti ai gestori degli impianti. Certo è che se le indicazioni di oggi saranno confermate, saremo ben felici di occupare  ‘a macchia di leopardo’ il maggior numero possibile di campi sportivi in tutta la regione.”